27.04.2020 /

Tembo risponde alla chiamata dell’ONU

Per reinterpretare in chiave creativa i più importanti temi di prevenzione e solidarietà durante l’epidemia  di Covid-19, Tembo e Okkult scelgono le GIF animate

 

 

Si è chiusa venerdì 10 aprile la call attraverso la quale l’ONU, l’Organizzazione delle Nazioni Unite, ha rivolto un appello straordinario ai creativi di tutto il mondo: tradurre in forma artistica i messaggi di prevenzione e solidarietà necessari per arginare e sconfiggere l’epidemia di COVID-19.

Alla base del progetto, un obiettivo ambizioso: selezionare le creatività migliori per creare una campagna fatta di riferimenti culturali e linguaggi capace di raggiungere, coinvolgere e informare persone a qualsiasi latitudine del Pianeta.

Le tematiche cui i creativi hanno dovuto attenersi sono state quelle dell’igiene personale, la distanza di sicurezza tra le persone, la conoscenza dei sintomi, la solidarietà in quarantena e i falsi miti. Ognuno di questi temi poteva essere sviluppato in forma di video, di illustrazione o design grafico, di audio o di testo.

Una volta selezionati e condivisi su un apposito sito, i lavori migliori saranno scaricabili gratuitamente dagli utenti, che potranno così diffonderli attraverso le proprie piattaforme web e social grazie anche all'uso di specifici hashtag suggeriti dall’ONU.

Tembo ha scelto di interpretare creativamente i messaggi informativi relativi al COVID-19 attraverso l’uso delle GIF animate, un vero e proprio linguaggio digitale universale in grado di sintetizzare e semplificare in modo divertente argomenti complessi. Il concept proposto per il progetto ONU è nato grazie al contributo di Okkult Motion Pictures, duo formato da Alessandro Scali e Marco Calabrese che sono anche, rispettivamente, Creative Director e Associate Graphic & Motion Designer di Tembo. 

Con più di un miliardo di visualizzazioni su Giphy e un’invenzione – il Giphoscope, primo riproduttore analogico al mondo di GIF animate – attualmente in mostra in Finlandia al Serlachius Museum, Okkult è una realtà riconosciuta a livello internazionale tra le più grandi interpreti della GIF animata in chiave artistica e comunicativa.

L’apporto creativo di Okkult ha dato vita a un set di GIF animate che, attraverso immagini in bianco e nero, veicola gran parte dei messaggi suggeriti dal brief dell’ONU seguendo un format basato su tre elementi: una headline in italiano chiara e diretta nella parte superiore; la GIF vera e propria, estratta da filmati d’epoca possibilmente poco conosciuti e non convenzionali; una coppia di hashtag nella parte inferiore che facilitano la diffusione sui social e rimandano a quelle tuttora utilizzate dall’ONU.

Ogni GIF diffonde messaggi e consigli di pubblica utilità a diversi livelli: nella dimensione domestica, invitando lo spettatore a tenersi in forma, lavarsi sovente le mani e magari trascorrere del tempo leggendo; in occasione delle uscite, scoraggiando le strette di mano, gli incontri pericolosi e gli assembramenti. Infine, smentisce alcune delle più note e rischiose fake news attualmente in voga, come quella che vorrebbe il virus creato in laboratorio oppure trasmissibile attraverso le punture di zanzara.

  

Noi di Okkult Motion Pictures - racconta Alessandro Scali - promuoviamo fin dagli esordi un utilizzo atipico e non convenzionale della gif animata: non solo crediamo fortemente nelle sue potenzialità artistiche ed espressive, ma troviamo che la gif abbia anche un alto valore educativo e unisca in una sintesi particolarmente efficace il trasferimento di conoscenza e l’intrattenimento. Quando si è presentata l’opportunità di partecipare alla chiamata dell’ONU non abbiamo quindi avuto dubbi sul mezzo da utilizzare per veicolare in maniera veloce e accattivante i messaggi suggeriti. A partire dal brief, abbiamo selezionato una serie di filmati d’epoca capaci di attirare subito l’attenzione e ne abbiamo fatto la base della GIF. La curiosità suscitata nello spettatore viene soddisfatta poi dal messaggio vero e proprio, posto nella parte superiore della GIF, mentre gli hashtag in evidenza invitano alla condivisione. 

 

Affinché i messaggi possano raggiungere il maggior numero di spettatori possibile, tutte le GIF sono state create sia in italiano che in inglese.

Le GIF sono visionabili al seguente link:

Versione inglese

Versione italiana

 

La definizione più facile da dare di Tembo – dice il CEO Michele Cornetto –  è “agenzia di comunicazione”. A me piace invece pensarla come un laboratorio collettivo, un luogo in cui professionisti specializzati in varie discipline condividono strategie, lavorano a progetti innovativi, valorizzano vicendevolmente i propri punti di forza con un unico obiettivo: creare strategie di comunicazione all’avanguardia, pensate per adattarsi perfettamente alle esigenze di ogni brand. Possono sembrare frasi fatte ma la verità è che attualmente all’interno di Tembo convivono business units legate al social media marketing, al web development e anche alla digital art. Quest’ultimo è il caso di Okkult Motion Picture, realtà  riconosciuta a livello internazionale, le cui potenzialità in campo artistico sono eccezionali, sia per la creatività del linguaggio, sia per l’abilità nella sua traduzione all’interno delle strategie di branded commerce dell’agenzia. Credo che sempre di più la comunicazione si rivolgerà ai digital artist per creare strategie originali in grado di coinvolgere e indirizzare efficacemente il pubblico.